fbpx

I due imperatori. La saga della legione occulta

di Roberto Genovesi –
Salve a tutti, felicissima di iniziare questa nuova avventura e voglio farlo parlando di un romanzo, uscito recentemente “I due imperatori, la saga della legione occulta” di Roberto Genovesi.
Si tratta di un romanzo fantasy storico e, con molta franchezza, non avrei mai pensato di parlarne, perché si tratta di un genere letterario che osservavo a distanza, romantica e idealista per come sono fatta io, ma poi, leggendo, tutta la saga mi ha letteralmente appassionata… Quello appena uscito è il quarto volume  e può essere letto come primo della serie, per poi leggere tutti gli altri, oppure come seguito per quelli che, come me, li hanno già letti tutti.
La cosa strabiliante di questo romanzo, che mi ha fatto piangere, ridere, tremare, sperare è che i fatti storici, realmente accaduti nell’antica Roma, si intrecciano con elementi fantasy, abilmente introdotti dall’autore, donandoci  un’esplosione di adrenalina e stupore senza mai tralasciare l’aspetto umano e psicologico dei personaggi. E devo dire che Genovesi è bravissimo in questo, dandoci spunti di riflessione molto profondi e interessanti. E questa è la cosa che mi ha appassionato di più e che ricerco sempre in un libro. Il ritmo della lettura è incalzante e scorrevole al tempo stesso. La narrazione si articola su due diversi assi temporali, il 52 a.c in Gallia Aquitania, dove Giulio Cesare ritornava da Georgovia e 31 a.c.  ad Azio, durante la celebre battaglia sul mare tra Ottaviano e Marco Antonio. In questo duplice contesto, il lettore si muove facilmente e non  sa cosa sia la noia, anzi il mosaico si ricompone sul filo della storia… ed è magia.
Il protagonista è un bambino di nome Madron che, dopo una sanguinosa battaglia, piange la morte di suo padre, un valoroso centurione. La scena è straziante e cruda, tanto più che il piccolo Madron vide  qualcosa di molto strano e inimmaginabile, qualcosa che gli altri soldati non potevano vedere. Vide l’invisibile e ascoltò l’assordante rumore del silenzio, assaporando la cupa sensazione di inutilità della perfetta macchina da guerra degli antichi romani, a fronte dell’urlo proveniente  dall’eterno oblio. Che cosa accadde veramente in quella battaglia? A voi scoprirlo!
Diventato grande, Madron è un abile  comandante e insieme a dei “bambini speciali”, ci incamminiamo in una misteriosa fortezza. Ha girato il mondo per cercarli e trovarli e, per loro, sarà un prezioso mentore perché li ha reclutati e addestrati, individuando in loro abilità potentissime e facendoli poi, diventare la grande legione occulta, formata da auguri, negromanti, veggenti, manipolatori di metalli, sacerdoti che, come realmente avveniva nell’antica Roma, a fianco dei comandanti, in guerra, cercheranno di predire gli eventi e accattivarsi il favore delle deità nemiche.
Il romanzo è ricchissimo di personaggi ma tra i principali, troviamo  Jago, un negromante in grado di invocare e dialogare con le divinità, scendendo a patti con loro per ottenerne i favori. Astuto come Prometeo, dovrà pagare caro il prezzo di ogni trattativa con gli dèi.  Ogni patto è uno scambio impari e spavaldo, così da saziare la sete di vendetta, guerra, venerazione di quelle stesse divinità che egli aveva invocato. Così Jago dovrà aprire gli occhi e il cuore a sentimenti a lui sconosciuti , ma questo lo renderà  più forte e padrone del suo potere. 
Ma non finisce qui, ogni personaggio ha una storia intrigante e ricchissima di particolari, come per esempio quella di  Marco Lucrezio e del saggio Mandalium.
E poi, non manca  una storia d’amore silenziosa e discreta come una scintilla, che viaggia in tutta la saga, e cresce  insieme ai protagonisti. Ma non voglio svelarvi troppo, voglio lasciarvi il piacere della scoperta e sono certa  che vi appassionerete anche voi alle incredibili gesta della legione occulta, capace di stringere alleanze impensabili e cogliere ciò che è inafferrabile a molti, mentre io attendo, trepidante, il prossimo capitolo, restando sempre vigiles in tenebris.

Ninfa Mangiaracina

I due imperatori. La saga della legione occulta


Booklandia
Seguimi
Latest posts by Booklandia (see all)
Booklandia

Booklandia

“Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso” Il blog di chi ama leggere