fbpx

È una vita che sogno di amarti

di Cristina Tata –
Mi chiamo Cristina Tata. Ho 37 anni, e vivo con la mia famiglia in provincia di Milano.
Potrei definirmi, prima di tutto, una lettrice compulsiva! La scrittura poi, beh, è nata sa sé… Un giorno, spinta da chissà quale istinto o impulso, ho preso il mio pc e ho cominciato a scrivere, e scrivere, e scrivere… (scrivere seriamente intendo!)
E così che è nata la protagonista del mio primo romanzo.
Quando mi chiedono di descrivere il mio libro, mi piace sempre definirlo come “il romance che non ti aspetti”, perché presenta una trama non convenzionale, non melensa, con un finale inatteso, tutto da scoprire.
Un bel po’ diverso insomma da quelli che sono gli stereotipi dell’etichetta “rosa” (motivo in più per odiare le etichette imposte!), e nel quale l’amore (anche a dispetto del titolo stesso), inteso come storia tra un uomo e una donna, fa quasi solo da sottofondo alla trama stessa, lasciando molto spazio a ironia, gaffe, amicizia, incertezze, dubbi e ricordi.
L’amore è piuttosto analizzato a trecentosessanta gradi, ed è inteso molto come amore verso se stessi, come auto-accettazione.
Si tratta di una storia frizzante, a tratti divertente, molto scorrevole, ma anche con tinte introspettive.
Durante lo svolgimento dell’intera trama la protagonista si racconta in prima persona, mettendo a nudo se stessa.
Vive emozioni, paure, ansie e senso di inadeguatezza. Rivive momenti del suo passato attraverso l’utilizzo del flashback, e attraverso stralci del suo diario di adolescente.
Rebecca è una ragazza giovane, un po’ insicura, che a un certo punto della sua vita vede vacillare tutte le sue certezze. Si trova quindi di fronte a un presente da riprogrammare, e proprio quando il passato busserà alla sua porta, la sua innata insicurezza la porterà a mettere in piedi tutta una serie
di menzogne nel tentativo di sfuggire all’inevitabile. Perché si sa: le bugie hanno le gambe corte!
Ciò che mi piace di più di lei è che tutte le donne possono facilmente identificarsi con questo personaggio, e magari trovare lo spunto per comprendere che l’accettazione da parte degli altri comincia prima di tutto dall’accettazione di noi stessi, e trovare in questo modo una sorta di
riscatto, esattamente come fa la protagonista.
Ma quello che ancora di più mi lascia incredula e felice è che anche gli uomini che lo hanno letto ne hanno fatta una recensione più che positiva,
affermando che il mio libro li ha portati a comprendere qualcosa in più del complicato “universo femminile”!

Questo libro appartiene alla categoria Proposte.
La presentazione e’ stata scritta
direttamente dall’autrice

È una vita che sogno di amarti

Seguimi

Booklandia

“Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso”
Il blog di chi ama leggere
Booklandia
Seguimi

Latest posts by Booklandia (see all)

Booklandia

Booklandia

“Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso” Il blog di chi ama leggere