fbpx

Anna dai capelli rossi

di Lucy Maud Montgomery
Rieccomi qui, dopo uno stop forzato causa stagione lavorativa che si è rivelata essere piuttosto impegnativa.
Le mie letture, nonostante tutto, non si sono fermate e sono qui a condividere con voi le mie riflessioni su quella appena terminata, “Anna dai capelli rossi” di Lucy Maud Montgomery.
Un romanzo per tutti, grandi e piccoli, trovato per caso durante un giorno di “caccia” al mercatino dell’usato; spesso nei mercatini si trovano piccoli tesori e vedere l’edizione Gallucci di questo romanzo mi ha portato a pensare che, forse, era giunto il momento di recuperarlo.
Anna dai capelli rossi”, noto anche come “Anna dei tetti verdi” è un romanzo della scrittrice canadese Lucy Maud Montgomery e pubblicato per la prima volta nel 1908.
L’opera completa conta 8 volumi in ognuno dei quali la protagonista, Anna Shirley, ci rende partecipi della sua vita e del suo mondo, facendoci scoprire che la vera bellezza è nelle cose semplici.
Il romanzo si apre con la signora Lynde che vede passare Matthew Cuthbert con il calesse e ben vestito; circostanza abbastanza insolita, che non le fa perdere occasione di recarsi a Green Gables e chiedere alla sorella di Matthew, Marilla, quale sia la motivazione che lo porta fuori città.
La destinazione di Matthew è la stazione di Bright River: i due, visto l’avanzare dell’età, hanno deciso di adottare un orfano per fare in modo che Matthew abbia qualcuno che lo aiuti nei lavori con la fattoria.
Peccato che, invece di un ragazzo di undici anni, ad attendere lì alla stazione ci sia solo una ragazzina seduta su un mucchio di pietre e con un borsone stretto tra le mani.
Matthew non può far altro che prendere con sé la ragazza e portarla a Green Gables, consapevole del fatto che Marilla ne resterà piuttosto contrariata; del resto, si aspettavano un maschio.
Dopo aver analizzato la situazione, parlandone con Matthew e la signora Spencer che gli ha affidato la ragazza, Marilla decide di tenere con sé la piccola Anna.
Pagina dopo pagina risulta difficile star dietro alla fervida immaginazione, accompagnata da un’irrefrenabile parlantina, di Anna, ma è anche impossibile non volerle bene.
Matthew era già stato conquistato dalla spigliatezza della ragazza, Marilla pian piano metterà da parte la sua severità per aprire il cuore a questa ragazzina dai capelli rossi da cui non si aspetta altro che guai.
Mi è piaciuta molto la caratterizzazione del personaggio di Anna e la sua crescita, ma più di tutto mi ha colpito Marilla, con la sua pragmaticità e la malcelata empatia; molto belle anche le descrizioni del paesaggio: sembra quasi di essere lì, immersi nella natura a fantasticare con la protagonista, a toccare con mano i fiori del Viale degli Innamorati, ammirare il Lago dalle acque lucenti e ad annusare il profumo di menta, caratteristico proprio della casa che ormai è anche di Anna.
Una lettura davvero emozionante, che lascia un pizzico di nostalgia una volta terminato il libro.
Non escludo di cominciare a breve il secondo volume, sono molto curiosa!

Anna Rita Coluccia

Anna dai capelli rossi

Booklandia sostiene le librerie indipendenti.
Per acquistare il libro presso la libreria più vicina a voi potete utilizzare Bookdealer

Anna Rita Coluccia
Seguimi
Latest posts by Anna Rita Coluccia (see all)
Anna Rita Coluccia

Anna Rita Coluccia

"Se vogliamo conoscere il senso dell'esistenza, dobbiamo aprire un libro" Collaboratrice di Booklandia