fbpx

Resta con me

di Tami Oldham Ashcraft –
“Resta con me” è il racconto di una storia vera, che parla di sopravvivenza, di forza di volontà e di resilienza.
Dal libro, pubblicato in Italia nel 2018 dalla casa editrice Harper Collins, è stato tratto il film omonimo, che vede tra i suoi interpreti una bravissima Shailene Woodley (protagonista del celebre “Colpa delle stelle”) nel ruolo della protagonista, Tami.
Sapendo dell’esistenza del film, ero abbastanza indecisa su cosa fare: leggere prima il libro e poi guardare il film, o fare il contrario?
Solitamente cerco sempre di guardare prima il film, anche se poi rischio di spoilerarmi buona parte della trama; questa volta, invece, ho deciso di tuffarmi tra le pagine di questa storia.
Come ho già detto prima, in queste pagine troviamo la storia di Tami e Richard e della loro (dis)avventura al largo del Pacifico: 41 giorni alla deriva su quello che prima era un’imbarcazione degna di nota.
Tami e Richard si conoscono grazie al loro lavoro e alla loro passione per il mare e la navigazione.
Sin da subito si percepisce il loro affiatamento e dopo aver passato mesi insieme a bordo del Mayaluga, l’imbarcazione completamente costruita da Richard, ai due giovani viene proposto di riportare in California l’Hazana, un ketch (imbarcazione a vela da diporto o regata) progettato e costruito in Olanda e di proprietà dei signori Crompton.
In un primo momento Tami non è poi così entusiasta della proposta, anche perché con Richard progettavano di girare il mondo insieme, ma una volta salita a bordo dell’Hazana, visti gli interni che la facevano sembrare la stanza di un hotel di lusso e dopo aver trovato un accordo anche sul compenso che avrebbero ricevuto, i ragazzi partono per la California.
Ciò che non avrebbero potuto sapere è che sulla loro rotta avrebbero incrociato una tempesta; tempesta che poi sarebbe diventata qualcosa di più pericoloso: un uragano.
Non voglio inserire altri particolari sulla trama, anche se per chi ha visto il film sono ben noti.
Ho ammirato il coraggio e la voglia di sopravvivere di Tami; io, nella stessa situazione, non credo che sarei riuscita ad essere altrettanto forte, né che avrei avuto la lucidità mentale per gestire la mia sopravvivenza; Il coraggio di Tami si evince non solo durante quei giorni che ha trascorso al largo, ma anche nel mettere per iscritto questa piccola parte della sua vita che le ha lasciato un segno indelebile nel cuore.
Troppo tardi mi sono accorta del glossario a fine volume sui termini tecnici riguardanti la navigazione; infatti sono partita un po’ a rilento a causa della mia ignoranza in materia nautica: era completamente incomprensibile per me sentir parlare di coperta, mastra, scalmotto…
Ciononostante, la lettura è stata piacevole, scorrevole e decisamente emozionante.
Una storia bellissima, piena d’amore.
Bellissimo anche il film, guardato la sera stessa che ho terminato la lettura.

Anna Rita Coluccia

Resta con me

Booklandia sostiene le librerie indipendenti.
Per acquistare il libro presso la libreria più vicina a voi potete utilizzare Bookdealer

Anna Rita Coluccia
Seguimi
Latest posts by Anna Rita Coluccia (see all)
Anna Rita Coluccia

Anna Rita Coluccia

"Se vogliamo conoscere il senso dell'esistenza, dobbiamo aprire un libro" Collaboratrice di Booklandia