fbpx

Urania Millemondinverno 1974

di Arthur C. Clarke –
Buongiorno!!!! Eccomi di ritorno da un appassionante viaggio nello spazio, il favoloso cosmo di Arthur C. Clarke!!! E non dico altro!!! “Urania Millemondinverno 1974“:
– Ombre sulla Luna
– Le guide del tramonto
– Polvere di Luna
Tre corposi romanzi riuniti nella famosa raccolta stagionale della sempiterna rivista fantascientifica Urania che dai lontani anni ’50 fa sognare regolarmente con numerose pubblicazioni tutti coloro che per un attimo vorrebbero lasciare questa obesa e sovrappopolata palla di acqua e terra. Clarke ormai non ha più bisogno di presentazioni anche perché negli ultimi tempi ho presentato parecchi libri a suo nome, specialmente antologie di racconti. In questo caso i racconti si allungano….. Ombre sulla Luna è un meraviglioso giallo ambientato proprio a due passi da casa (se ricordate Guida Galattica per Autostoppisti i Vogon che dovevano spianare il sistema solare per far passare un’autostrada spaziale apostrofano Dent e Prefect ricordandogli che Alfa Centauri è solo a 4 anni luce e che dovevano andare lassù per leggere il bando di demolizione….. la legge non ammette l’ignoranza …e la Terra fece Boom!!!) Un giallo con annesso rischio di guerra fra l’avara madre Terra e le sue colonie che la accusano di tenersi tutte le materie prime e di impedire così la loro espansione; una situazione che ricalca un po’ la guerra tra l’Inghilterra e le sue ex colonie americane. Finale a sorpresa e molta tensione!!!
Le Guide del Tramonto: in qualche antologia c’era un racconto avente lo stesso titolo che riportava sulla Terra ormai conquistata dal benevolo e misterioso popolo dei Superni (arrivati alla vigilia di una guerra nucleare totale) e che terminava con un’inquietante coda forcuta che scompariva velocemente dietro ad una porta…. Questa volta il racconto si è fatto romanzo triplicando la sua lunghezza e svelandoci il mistero dei Superni, il motivo della loro presenza e molte altre cose che ci porteranno a spasso per una storia alternativa e un po’ contorta ma affascinante.
E in ultimo il bellissimo Polvere di Luna. Si ritorna sul nostro satellite ma questa volta non ci sono grandi sommovimenti politici ma un naufragio nel Mare della Sete. Si sa che sulla Luna non esiste acqua e tantomeno veri mari; la definizione è rimasta dalle prime osservazioni e riguarda soprattutto quelle parti scure della superficie che assomigliano vagamente ai nostri oceani ma che sono assolutamente asciutte…. l’unica cosa che le riempie è l’onnipresente polvere. Una polvere finissima con proprietà così straordinarie da comportarsi come un fluido nella bassa gravità lunare che ne permette addirittura la navigazione con un appropriato battello per turisti…una Venezia polverosa! Questa è la storia del battello Selene e del suo naufragio….. e di tutti i 22 passeggeri a bordo compreso l’equipaggio! Una storia magnifica che ci porta in navigazione su mari alieni che ricalca storici naufragi come il Titanic, l’Andrea Doria o il Kursk ma con quel pizzico di SF che non guasta. Bye bye!

Ste Dussoni

Urania Millemondinverno 1974
Ste Dussoni
Seguimi
Latest posts by Ste Dussoni (see all)
Ste Dussoni

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" Collaboratore di Booklandia.