fbpx

Urania Millemondinverno 1973

di Brown Fredric –
Buona giorno! Lettura rilassante a tema fantascientifico….ne avevo bisogno! “Urania Millemondinverno 1973” di Brown Fredric – Antologia. Un vecchio millemondi!!! Il primo invernale di sempre in ristampa e l’ho trovato su una bancarella!!! Tre romanzi brevi di Brown che ho già incontrato spesso ed uno dei più “spaziali” e quindi avventuroso!
– “Gli strani suicidi di Bartlesville”: sembra strano ma questo romanzo lo avevo già letto e la storia mi ronzava in testa da qualche giorno e quando ho aperto le prime pagine ho avuto un flashback!! Un alieno viene mandato in esilio sulla Terra per aver commesso alcuni gravi crimini sul pianeta natale; la caratteristica di questo visitatore è quella di avere un corpo fisico somigliante ad una tartaruga ma di essere sostanzialmente un essere incorporeo che ha bisogno di prendere possesso della mente e del corpo di altri esseri e dopo averli sfruttati per i suoi scopi di costringerli al suicidio per poter rientrare nel proprio guscio. Dopo alcuni suicidi anomali di animali e persone un eccentrico scienziato in visita alla città capisce che quelle morti possono essere state provocate solo da qualcosa di non umano. Incomincia così una partita a scacchi ad alta tensione fra l’uomo e l’alieno…
– “Il vagabondo dello spazio“: un asteroide senziente vaga per il cosmo alla ricerca di intelligenze finché non arriva nei pressi del nostro sistema solare. L’umano Crag è invece un delinquente incallito destinato ad essere lobotomizzato e ricondizionato ma a suo favore interviene un giudice compiacente e molto ricco che lo vorrebbe mantenere integro per i suoi scopi politici. Cosa c’entrano??? Qualcosa mi dice che un incontro fra il vagabondo e il fuggitivo potranno avere sviluppi molto interessanti per entrambi.
– “Assurdo universo“: ritorna uno dei temi classici della fantascienza…gli universi paralleli! Keith Winston è un editore di sf di Greenville e assiste al lancio del primo razzo verso la Luna attraverso una tecnologia molto rudimentale. Il razzo però non raggiunge l’orbita del satellite ma precipita verso il punto di partenza ed esplode molto vicino al signor Winston. Dopo l’esplosione l’uomo, frastornato, cerca di ritornare verso casa ma si accorge ben presto di molte incongruenze, di alieni che circolano liberamente per la città, di una guerra contro misteriosi esseri provenienti da Arturo e di città avvolte nella Totalnebbia che cala su di esse al tramonto con affetti micidiali sulla vita della popolazione. Un mondo da urlo che assomiglia al suo ma non lo è e dove è facile finire nelle mani sbagliate. Come ritrovare la strada di casa….e sarà poi il parallelo giusto??? Una lettura davvero incredibile!!! Bello bello bello…..per chi piace il genere!!!

Ste Dussoni

Urania Millemondinverno 1973
Ste Dussoni
Seguimi
Latest posts by Ste Dussoni (see all)
Ste Dussoni

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" Collaboratore di Booklandia.