fbpx

La famosa invasione degli orsi in Sicilia

di Dino Buzzati –
Sono ancora qui, non sono fuggito verso lidi lontani e non sono sotto una palma mentre una bella isolana abbronzata e seminuda mi fa fresco e mi offre latte di cocco e languide carezze; mi accontenterei anche di un atollo sperduto e mezzo radioattivo…. tipo Mururoa o Bikini, invece sono davanti ad una simpatica tastiera di computer a scrivere belinate pensando che possano interessare a qualcuno anche solo per un minuto. “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” di Dino Buzzati.
Parlavo di isole lontane e ci ritroviamo in una Sicilia distante intere ere da oggi, una Sicilia con monti altissimi, forse più verde di adesso e popolata da un’immensa schiera di simpatici orsi che normalmente vivevano felici sulle loro rocciose abitazioni finché un inverno particolarmente gelido non costrinse re Leonzio a scendere verso le valli abitate dagli uomini e governate da perfido e subdolo (e decisamente brutto) Granduca.
Re Leonzio era motivato dalla fame ed era anche tormentato dalla perdita in tempi lontani del suo cucciolo Tonio che era stato rapito e portato via in men che non si dica e del quale non si aveva più nessuna notizia.
Così gli orsi scendono a valle e gli uomini sono convinti che, nonostante il loro grande numero, sarà una passeggiata di salute e li sconfiggeranno senza troppa fatica ma non hnno fatto i conti con l’astuzia e le motivazioni che hanno spinto i plantigradi scatenare la guerra che alla fine verrà persa nonostante la superiorità tecnica, le magie e i personaggi mitici (come il Gatto Mammone) che verranno scatenati contro di loro. E finalmente diventano i padroni della Sicilia e viene anche ritrovato Tonio che si stava esibendo a teatro sotto falso nome per la gioia del Granduca che attendeva solo di poter dichiarare sconfitti gli orsi e che invece farà una brutta fine. Tutto bene e tutti felici per 13 anni ma qualcosa nel regno e soprattutto negli orsi sta cambiando…gli ozi, le mollezze ed il potere portano sempre ad una degenerazione e…
Un libro per bambini simpatico e allegro e pieno di sentimento e disegni, tra l’altro bellissimi e colorati dello stesso Buzzati, con una morale messa molto molto sottotraccia e difficile da scovare. Un Buzzati sicuramente meno esoterico e horror rispetto al solito e lontano dalle solitudini infinite del Deserto dei Tartari… anche questo si tratta di una rilettura dopo molti anni che la rimandavo e non mi è dispiaciuto per niente, andrebbe ritrovato più spesso ma poi ce ne sono sempre mille altri da leggere e questi rimangono inevitabilmente indietro, ma intanto…

Ste Dussoni

La famosa invasione degli orsi in Sicilia
Ste Dussoni
Seguimi
Latest posts by Ste Dussoni (see all)
Ste Dussoni

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" Collaboratore di Booklandia.