fbpx

Millemondinverno 1978: Le Sentinelle Del Cielo, Galassia Che Vai, Il Collezionista

di Eric Frank Russell –
Buongiorno e ben ritrovati!!! Eccoci finalmente entrati nella Fase 2 dove le varie restrizioni cominciano ad allentarsi e si inizia a respirare aria di libertà, ma non ci fate troppo l’abitudine perché il nemico è subdolo e il rischio di tornare dietro le sbarre è ancora altissimo, perciò cerchiamo di usare un pochino di cervello durante le uscite e di non fare i pecoroni che si scambiano batuffoli di lana l’un con l’altro stando tutti attaccati come un unico gomitolo….tanto gatti che giocano con noi non ce n’è!!! E veniamo al titolo che vi voglio segnalare oggi e che, ovviamente, ho finito da poco di leggere (non scrivo mai prima o addirittura senza…):
Millemondinverno 1978: Le Sentinelle Del Cielo, Galassia Che Vai, Il Collezionista” di Eric Frank Russell.
Ritorna Urania nella versione antologica invernale (si parlava di pecore e la lana ci vuole) e nel lontano 1978 ci ha presentato un autore che non conoscevo per niente, nemmeno per aver letto qualche racconto qua e là, o se è successo non me n’è rimasta memoria…..brutto segno….stai invecchiando….vecchio mio! Russell invece si è rivelato uno scrittore da segnare e da tenere a mente per quando potrò tornare a girare tra le bancarelle di Piazza Colombo in cerca di reperti storici e cimeli dell’epoca gloriosa della fantascienza; questo, come alcuni altri volumi presentati in questi ultimi tempi arriva ancora da quella ormai lontana gita a Nichelino (TO) che sembra sia stata fatta un secolo fa quando ancora gli ultimi T-Rex giravano liberi per la pianura padana e c’era anche il Dodo che mi beccava le caviglie. Sto invecchiando……già! Si tratta di due romanzi e di 7 racconti più o meno brevi.
Le Sentinelle del Cielo ci porta in un sistema solare che è già stato mezzo conquistato dall’uomo e Venere e Marte sono abbondantemente popolati; ma la tensione tra le nuove colonie e il pianta madre è palpabile e l’aria è elettrica, il rischio di una guerra è alto. Ma un gruppo di uomini non vuole che queste tensioni sfocino in un conflitto che potrebbe essere disastroso e che potrebbe richiamare verso il nostro sistema solare una razza senziente… i Deneb, che non vuole avere concorrenti nella conquista della galassia e che ovviamente ci sterminerebbe seduta stante. I difensori (o sentinelle) in questione sono esseri un pochino speciali…sono mutanti!! I mutanti, nel futuro di Russell abbondano perché i raggi cosmici che colpiscono le navi piene di coloni diretti su Marte e su Venere provocano questi incidenti genetici rendendo speciali molti dei nuovi abitanti ….ma anche la Terra ha i suoi. Le categorie conosciute sono 12 ma a quanto pare i terrestri sono un po’ più speciali e hanno in dotazione qualcosa in più che non era previsto dalle regole della genetica classica.Inizia così una gara di guardie e ladri tra terra e colonie che assomiglia molto ad una partita a Morra cinese…. carta, sasso, forbice e……Il tutto cercando di fare meno casino possibile per non svegliare il cane denebiano che dorme……ma se le sentinelle nascondessero qualcosa????
Galassia che vai invece ci racconta in maniera sorprendentemente comica come si può deridere un pavone troppo gonfio! Finalmente è stato scoperto il modo che permette a tutti di viaggiare nella galassia e di raggiungere in men che non si dica ogni pianeta abitabile nei dintorni e oltre; sulle prime l’euforia fa partire una marea di gente che non ha nessun interesse a restare intrappolata su un pianeta sempre più stretto e caotico; così si permette ad ogni categoria indesiderata di prendere la via delle stelle e di cercarsi una nuova patria dove vivere più o meno in pace secondo i propri principi morali. Dopo 400 anni però alla Terra viene voglia di radunare le pecorelle smarrite (siamo in tema oggi) e di creare un grande impero con la prospettiva di difendersi da un potenziale nemico alieno più immaginato che reale. E quindi viene allestita la più grande astronave mai vista con a bordo futuri ambasciatori, truppe d’assalto, generali tronfi e ingegneri di ogni specie tutti pronti ad incontrare le autorità locali, ad installare sedi diplomatiche e cominciare una subdola occupazione con mire imperialistiche…..ma non hanno fatto i conti con i fuoriusciti! 4 pianeti e sostanzialmente 4 figure di merda!!! Non vi voglio dire altro ma c’è da divertirsi davvero a leggere gli sberleffi e gli imbarazzi di tutti quei personaggi che si credevano così importanti e che invece vengono regolarmente sminuiti e derisi come se fossero delle macchiette!
Il Collezionista…..il Collezionista è solo il titolo del primo racconto ma ce ne sono altri 6 di lunghezza variabile e sorprendenti perché ci portano in una fantascienza a volte comica e a volte horror….. intensi!!!
Un signor volume che ho scoperto con moltissimo piacere!!! Russell……promosso!!!

Ste Dussoni

Millemondinverno 1978: Le Sentinelle Del Cielo, Galassia Che Vai, Il Collezionista

Ste Dussoni
Seguimi
Latest posts by Ste Dussoni (see all)
Ste Dussoni

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" Collaboratore di Booklandia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.