fbpx

Luna crescente

di Ian McDonald
Buonasera!!! Eccomi qua….visti i miei soliti ritmi direi che questa volta me la sono presa con parecchia calma e ammetto che ho avuto un paio di giorni di blocco totale e non sono riuscito ad andare avanti neanche di mezza pagina, sarà forse il caldo che però quest’anno ci sta facendo davvero la grazia (almeno da me le temperature sono assolutamente normali, come dovrebbero essere d’estate e come erano quando io ero bambino) o forse un po’ di pigrite; in fondo è anche bello poltrire sul divano senza per forza fare qualcosa. Però ci sono e vi porto in dono: “Luna crescente” di Ian McDonald.
Terzo e ultimo capitolo della saga lunare creata da McDonald e portata avanti in maniera magistrale. Tutte le trame costruite nei primi due capitoli adesso vengono al pettine; le 5 famiglie che per quasi un secolo hanno dominato incontrastate la Luna sono entrate in un vortice di guerre e di vendette che sembrano non avere fine.
I vecchi patriarchi sono caduti sotto le lame dei sicari e dei robot ma nuovi personaggi hanno fatto nel frattempo la loro comparsa e sono entrati immediatamente nei vari ruoli sostituendo a modo loro i caduti.
La Terra dal canto suo ha una parte importantissima in questo gioco al massacro perchè spera di sgominare definitivamente l’oligarchia dominante e di potersi impossessare così delle preziose materie prime del suo satellite entrando dalla porta principale come il salvatore della patria; anche le varie famiglie hanno i loro progetti alternativi e fanno le loro mosse per scalzare i rispettivi avversari in un terrificante Domino giocato sulla regolite. Ma non hanno fatto i conti con gli sconfitti del momento che domani potrebbero invece ritrovarsi ad essere i vincitori perchè niente è come sembra e tutto può cambiare nell’arco di una lunazione.
McDonald chiude qui la saga ma in realtà potrebbe sempre decidere di ripartire e non avrebbe problemi a costruire un 4° o un 5° capitolo perchè non c’è un solo eroe ma ci sono talmente tanti personaggi e tanti contorcimenti che ci sono appigli dovunque come in una palestra di free climb e quindi la telenovela può ripartire senza problemi; ma la cosa bella è che non ci si annoia per niente e che ogni componente delle famiglie che arriva ha una sua personalità spiccata che lo rende tridimensionale e quindi utilizzabile in qualsiasi istante secondo le necessità della storia; anche i personaggi minori non sono semplici comparse ma sono utili e funzionali in maniera meravigliosa.E poi la società della Luna così come è stata creata dalla fantasia dell’autore  è un capolavoro perchè è assolutamente credibile; inoltre, ma c’ho messo tre libri a capirlo, c’è un parallelo sottotraccia  con il mondo di Dune di Frank Herbert che si trova principalmente nel personaggio di Bryce Mackenzie che è grasso, presuntuoso, schifosamente ricco, crudele sopra ogni aspettativa e molto molto viziato e vizioso…e galleggia a mezz’aria come il Barone Harkonnen!!! La Luna sappiamo tutti che non ha atmosfera e che è fondamentalmente un deserto dove ogni risorsa è preziosa e va recuperata come fosse un tesoro, soprattutto acqua e carbonio indispensabili alla vita umana che le è aliena…..beh in qualche modo si arriva ad Arrakis, anche se in questo caso la “Spezia” sono le sue risorse minerarie e non la droga dei vermi delle sabbie…. e invece di essere un deserto di fuoco abbiamo un deserto di gelo. E se ne potrebbero trovare altri, basta scavare un pochino tra gli immensi crateri! Bene….sono arrivato alla fine e sono soddisfatto! E vi saluto!!!  

Ste Dussoni.

Luna crescente

Gli altri libri della saga

Ste Dussoni
Seguimi
Latest posts by Ste Dussoni (see all)
Ste Dussoni

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" Collaboratore di Booklandia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.