fbpx

Le assaggiatrici

di Rosella Postorino –
Edito da Feltrinelli e con autrice italiana, “Le assaggiatrici” narra le vicende di Rosa Sauer: una donna sposata da poco che per lo scoppio della Seconda guerra mondiale vede il marito partire ed è costretta a trasferirsi da Berlino a Gross-Partsch, un paesino dove vivrà con i suoceri.
Qui si presenteranno le SS chiedendo di lei: comincia così il suo “lavoro” da assaggiatrice per il Führer.
La sua vita viene scandita da una routine che la accomuna ad altre nove donne: nella caserma di Krausendorf vengono servite pietanze diverse per scongiurare la presenza di veleno nei pasti da servire a Hitler; tre pasti deliziosi al giorno e un’ora di tempo per capire se sei abbastanza fortunata per continuare a vivere  oppure no.
Un inizio decisamente incalzante, che mi faceva ben sperare, ma nella seconda parte ho perso l’entusiasmo e ho trovato la narrazione decisamente piatta, a tratti scontata; a parer mio, avrei evitato la storia con il tenente Ziegler e avrei dato più spazio al personaggio e ai pensieri di Rosa.
Proseguendo la lettura per mera curiosità, non mi è piaciuto il finale, che sembra buttato così a caso.
Un buon libro, ma manca quel “non so che”, quell’attenzione viva che ti tiene attaccato alle pagine fino alla fine .

Anna Rita Coluccia


Le assaggiatrici di Hitler (intervista)
Le assaggiatrici
Seguimi

Anna Rita Coluccia

"Se vogliamo conoscere il senso dell'esistenza, dobbiamo aprire un libro"
Collaboratrice di Booklandia
Anna Rita Coluccia
Seguimi

Latest posts by Anna Rita Coluccia (see all)

Anna Rita Coluccia

Anna Rita Coluccia

"Se vogliamo conoscere il senso dell'esistenza, dobbiamo aprire un libro" Collaboratrice di Booklandia