fbpx

L’accento sulla A

di Marco Ponzi –
Felicita, una bella bambina, nasce con un difetto fisico che, quasi da subito, si rivelerà un problema, soprattutto per chi le sta vicino. E’ una malformazione scabrosa, ritenuta oscena dai suoi genitori bigotti, i quali, in tutti i modi, cercheranno di nasconderla.
Ma la bambina, crescendo e diventando una bellissima donna, dovrà fare i conti con ciò che la sua malattia le procura, nel bene e nel male.
Si tratta di una storia d’amore nata dalla sofferenza, il racconto delle tribolazioni di Felicita che deve convivere, suo malgrado, ma anche per sua fortuna, col genitalismo di Warzov.
La vicenda si dipana tra alti e bassi, dolorose sconfitte e inaspettati successi ottenuti senza che la protagonista possa immaginarne le conseguenze, benché accettate sin da subito.
E’ una storia di autodeterminazione che porterà Felicita a confrontarsi con le convenzioni sociali, col conformismo, con l’arte, i pregiudizi, fino a realizzare i suoi sogni in modo inatteso, e realizzare anche quelli di altri. E’ la storia di una bellezza declinata secondo una volontà precisa, a fin di bene e per fuggire dal male.
Temi come violenza fisica e psicologica, suicidio, sesso, pornografia, religiosità, mecenatismo e molto altro permeano questo romanzo dai tratti indubbiamente avvincenti ed erotici.

Marco Ponzi

Qualche curiosità biografica:  Marco Ponzi è al suo secondo romanzo. Il primo è il  racconto autobiografico, dai toni spiritosi  e scanzonati, sulla sua esperienza da assistente di volo (Perché  diffidare degli assistenti di volo, Greco&Greco editore). Numerosi  racconti e poesie sono presenti in varie antologie. Inoltre,  l’autore adora i fallimenti. Per questo motivo, li ha raccolti in due  volumi autopubblicati (nessun  editore li avrebbe mai pubblicati) in cui esalta i suoi migliori  insuccessi proposti a concorsi artistici più o meno farlocchi, più o  meno con vincitore predestinato (non solo letterari, anche pittorici,  fotografici, scultorei, poetici, satirici ecc.), venduti  su Amazon sotto i titoli: Rifiuti d’autore – fa ridere, fa orrore, fa  sesso e Raccolta indifferenziata. Perché Marco Ponzi ama anche l’arte e adora proporre i suoi lavori a chi è disposto a fruirli. Se  mai diventerà famoso con L’accento sulla A, vedrete che anche i  libretti sulle farse dei concorsi artistici  verranno percepiti in modo diverso. Ma questo lo diranno i posteri,  come affermava quel collega un po’ più famoso di Marco Ponzi.

Questo libro appartiene alla categoria Proposte.
La presentazione e’ stata scritta
direttamente dall’autore

L'accento sulla A
Seguimi

Booklandia

“Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso”
Il blog di chi ama leggere
Booklandia
Seguimi

Latest posts by Booklandia (see all)

Booklandia

Booklandia

“Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso” Il blog di chi ama leggere