fbpx

La prigione della libertà

di Michael Ende –
Buonasera!!! Questa volta non sono stato così veloce come pensavo e forse è stato un bene perchè il libro che ho appena finito di leggere non era poi così leggero come forse si poteva pensare.
La prigione della libertà” di Michael Ende.
Ende è un autore tedesco abbastanza contemporaneo che è conosciuto principalmente per un solo volume…..La Storia Infinita!!! Un libro diventato famosissimo grazie ad uno spettacolare film fantasy degli anni ’80 e ancora di più per la struggente e incantevole canzone che ne ha costituito la colonna sonora, Neverending Story di Limahl, un cantante che si è giocato benissimo l’unico jolly per cui valga la pena ricordarselo!!!
Al di là di questo Ende non ha avuto poi tutta la notorietà che forse avrebbe meritato e Limahl è invece giustamente tornato nel limbo da cui proveniva; la produzione dello scrittore tedesco è stata principalmente dedicata ai ragazzi ma ci sono delle opere che invece sono più mature e che hanno una destinazione diversa anche se la fantasia domina incontrastata e le sue storie sono sempre di ambientazione fantastica.
La Prigione della Libertà è uno di questi, è un’antologia di otto racconti anche abbastanza lunghi che provano a scavare nella psiche umana, nelle ossessioni e negli incubi con alcune soluzioni che mi riportano molto alla trasmissione: Ai Confini della Realtà; dove tutto quello che vedi potrebbe non essere reale e ogni porta che viene attraversata potrebbe essere sbagliata o potrebbe precludere altre vie e altre soluzioni.
Nel primo racconto abbiamo l’ossessione che diventa realtà soltanto perché qualcuno, cercando l’oggetto del desiderio, fa in modo che questo esca dal regno della fantasia per diventare concreto e allo stesso tempo la situazione si capovolge completamente e finisce con l’imprigionare il suo sognatore. Abbiamo un corridoio che non è come sembra e potrebbe portare molto più lontano, in un luogo metafisico che forse è irraggiungibile; c’è una casa che potrebbe essere anche un foglio di carta e una macchina che all’interno è così vasta da contenere anche l’impensabile; ci sono catacombe oscure dalle quali è impossibile uscirne e che forse sarebbe meglio non provarci proprio….e ancora viaggiatori in luoghi da Mille e una Notte alla ricerca disperata di se stesso e scelte così difficili da affrontare che potrebbero anche lasciarci in uno stallo eterno.
E ancora molto altro! Racconti…

Ste Dussoni

La prigione della libertà
Ste Dussoni
Seguimi
Latest posts by Ste Dussoni (see all)
Ste Dussoni

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" Collaboratore di Booklandia.