fbpx

La Bibbia non parla di Dio

di Mauro Biglino –
Buon pomeriggio a tutti!!! Vi avevo salutato poco prima di Natale, sapevo che ci saremmo ritrovati sicuramente già nel 2021 perchè per motivi di lavoro le letture stavano andando un pochino a rilento. Anche nelle feste il tempo a disposizione è stato davvero pochino perchè di feste in realtà non ne ho fatto tranne quelle comandate.
E perciò siamo qui con un libro abbastanza controverso che mi è stato gentilmente prestato da un amico… questo è l’anno dei prestiti ma li ho sempre restituiti al legittimo proprietario!!! In realtà uno è ancora in mio possesso ma solamente perchè non ho più potuto varcare il confine regionale tra Liguria e Piemonte sennò sarebbe già a casa sua!
La Bibbia non parla di Dio” di Mauro Biglino.
Mauro Biglino è un autore che in questi anni è diventato piuttosto famoso per una serie di video su Youtube dove proponeva  una rilettura molto alternativa delle cosiddette Sacre Scritture e una revisione in chiave scientifica di quello che c’è scritto sopra e, soprattutto, di quello che non c’è scritto perchè oggetto di revisioni, cancellature e omissioni operate nei secoli dai traduttori e dai committenti.
La Bibbia così come la conosciamo è un libro Leviathan perchè è composto da molti libri scritti da autori sconosciuti e in tempi e lingue differenti che poi sono stati accorpati strada facendo in un volume unico cercando di dargli anche una certa organicità cronologica e testuale. Le scuole di pensiero che ci hanno messo le mani sono molte e molte sono le visioni che li hanno portati ad operare tagli e aggiunte fino a fargli prendere la forma attuale considerata canonica e quindi conforme agli insegnamenti proposti.
In gran parte si tratta della storia del popolo ebraico da sempre considerato l’eletto dal Signore e il reietto dal resto del mondo. Ma parla anche di creazione del mondo, di diluvi, di storie cruente e feroci punizioni; sanguinose battaglie e crudeli vendette e fughe rapide nel deserto; e parla di regole che agli occhi di noi moderni sembrano essere piuttosto assurde; olocausti di animali, offerte di primogeniti, cibi sopraffini, proibizioni e divieti in campo sociale e alimentare che rendono davvero difficile la vita del credente.
Un Dio che sembra essere molto in contraddizione con i dettami dati i seguito a suo figlio che parla di amore, carità e pace e che sembrerebbe portare ad una serie di supposizioni sempre meno campate in aria. Premetto che io ho provato, negli anni, a leggere la Bibbia per intero ma alla fine ho sempre ceduto malamente per noia….al decimo elenco di nomi di famiglie e tribù comincio a litigare col sonno, capire tutte gli incroci possibili in campo alimentare è come cercare di risolvere un rebus senza soluzioni, e le varie invocazioni mi fanno svenire dopo 5 minuti. Gli unici libri che considero fruibili e divertenti sono la Genesi perchè coadiuvato dall’interpretazione di Francesco Guccini che me l’ha resa meno pesante e l’Apocalisse di San Giovanni perchè è un fantastico libro fantasy fatto di visioni e personaggi che starebbero benissimo in qualche superproduzione disneyana…..per il resto è da cestinare!
Non vi inalberate ma sono credente quanto una credenza!!
Biglino, che su Youtube non seguo perchè i suoi video sono troppo lunghi (e non mandatemeli su Whatsapp perchè non ascolto nemmeno i vocali), come scrittore è intrigante si fa leggere abbastanza volentieri;  è comunque uno studioso serio che ha provato a scavare tra le vetuste pagine in caccia di incongruenze e assurdità che portano a pensare che il fantomatico Dio in realtà fosse più di uno e che tanto divino poi non lo era. Gli Elohim vengono disegnati come una popolazione di rango superiore che comandava su un’umanità ancora acerba che veniva divisa fra i vari generali come bestiame e da questi indirizzati di volta in volta verso nuovi obiettivi militari o civili e nuovi territori o mossi per semplice diletto del generale di turno che assomigliano un po’ ai vari generali incontrati da Kenshiro sul suo cammino. Comandanti comunque vendicativi, rabbiosi e presuntuosi che ordinavano massacri senza pietà e spesso senza troppe motivazioni…. e una rilettura del genere rende un po’ più realistica la situazione biblica. Poi va a fare un parallelo con i libri omerici e con gli dei greci che sappiamo essere stati molto, ma molto umani nei loro desideri e nei loro comportamenti e a quanto pare le somiglianze non sono solamente esteriori.
Chi sono gli Elohim?? Da dove venivano??? Quali tecnologie possedevano??? E perchè erano tra noi e con quali scopi???Tra le righe della Bibbia sembrano saltare fuori gli alieni e gli esperimenti genetici che forse hanno portato alla “creazione” in vitro della specie umana partendo da una base locale fatta di scimmioni pelosi e molto irritabili; certo che le incongruenze sono molte, i “salti” in una possibile e ordinata catena evolutiva sono ancora di più e sembrano dare adito a molte congetture……qualquadra non cosa!!!
Sicuramente la Bibbia non è stata scritta in un giorno e nemmeno da un autore unico ma piuttosto da un collettivo stile Wu Ming (che in cinese vuol dire Anonimo e che ci starebbe bene nell’intestazione….. WU MING – LA BIBBIA…. suona bene!), poi però nei millenni è stata corretta e tradotta dal Cappellaio Matto e dallo Stregatto e da molti altri comici e interpreti fino a dargli una forma di sacralità e di potenza che probabilmente in origine non aveva.
Biglino scava e semina dubbi e fa pensare che se dio non parla più al suo popolo, antico e nuovo, è perchè nel frattempo è defunto (gli Elohim non erano immortali anche se di lunga vita) o forse sono ritornati fra le stelle dalle quali probabilmente venivano. Chi lo sà?? Non lapidatemi per queste parole…..sono parole e basta e chi vuol credere è libero di farlo senza per questo scatenare una guerra santa contro chi invece ha dei dubbi oppure semplicemente non gliene può fregare di meno di roveti parlanti e colonne di fuoco loquaci.
Bye bye.

Ste Dussoni

La Bibbia non parla di Dio

Booklandia sostiene le librerie indipendenti.
Per acquistare il libro presso la libreria più vicina a voi potete utilizzare Bookdealer

Ste Dussoni
Seguimi
Latest posts by Ste Dussoni (see all)
Ste Dussoni

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" Collaboratore di Booklandia.