fbpx

Il ritorno del dio coyote

di Christopher Moore –
Se tutte le convalescenze fossero così…E rieccomi alle prese con un altro romanzo di Moore! Questo è l’unico dei suoi libri che non è stato pubblicato per la Elliot ma è finito invece fra le mani di Sonzogno, non chiedetemi il perché ma sappiate che non si trova nel catalogo del suo editore principale e l’ho recuperato usato su internet (link, come al solito, cliccando sulla copertina).
Lo scrittore californiano ci porta nei dintorni di santa Barbara dove vive Samuel (Samson) Cacciatore che di professione fa l’agente assicurativo con buon successo e ottime prospettive di carriera; ma Sam ha un segreto che nasconde da molti anni: è indiano (nativo americano in linguaggio politicamente corretto) della tribù dei Corvi ed è scappato dalla riserva molti anni fa credendo d’aver ucciso un uomo. Ma si sa che le bugie hanno le gambe corte e la verità è stronza e tende a galleggiare soprattutto se a tirarla fuori è un vecchio dio indiano (Vecchio Coyote) con seri problemi di autostima, in cerca di qualcuno che ne canti le gesta per essere ancora ricordato, col vizio delle donne e del gioco d’azzardo, molto bugiardo, trasformista, (corvi,coyotes,pulci…), e con l’abitudine ad usare anche metodi mafiosi per raggiungere i suoi obbiettivi….un bel personaggino! E anche lui con qualche scheletro nell’armadio (beh! con la fedina penale che si ritrova!!) Così Coyote entra a gamba tesa nella vita di Sam che cerca invece di dimenticare il suo passato ma si ritrova questa ingombrante divinità tra i piedi; insieme partiranno all’inseguimento della bella Calliope e dei suoi bambini che sono stati rapiti da una banda di motociclisti tossicodipendenti e…
Forse è il romanzo di Moore meno pirotecnico ma c’è sicuramente della stoffa e la storia comunque è davvero divertente (specialmente i capitoli di Las Vegas); un viaggio tra miti indiani, magia, deserti e personaggi improbabili qualcuno dei quali appare qui per la prima volta ma che ritroveremo poi in altri suoi libri; gente comunque sempre sopra o sotto le righe e mai in mezzo! Perciò fate attenzione ai vecchi coyotes e alle persone con gli occhi d’oro e ricordatevi sempre che il numero magico è 4!

Ste Dussoni

il ritorno del dio coyote
Seguimi

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza"
Collaboratore di Booklandia.
Ste Dussoni
Seguimi

Latest posts by Ste Dussoni (see all)

Ste Dussoni

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" Collaboratore di Booklandia.