fbpx

Il duca tradito

di Jess Michaels
Amici lettori e non, buon pomeriggio. Protagonista di oggi è il romanzo “Il Duca tradito” scritto dalla statunitense Jess Michaels, autrice bestseller di USA Today e pubblicato in Italia lo scorso 16 febbraio.
I suoi romanzi sono stati pubblicati in Italia da case editrici importanti, come la Mondadori, Hachette o la Harper Collins, giusto per citarne alcune.
Per citare la sua biografia, Jess Michaels “scrive romanzi storici con eroi supersexy ed eroine irriverenti che fanno di tutto per ottenere quello che vogliono senza stare ad aspettare.” E in questo testo, è proprio quello che troviamo.
Il Duca tradito” è il terzo romanzo della serie “Il Club del 1797”, un club composto da 10 duchi, ognuno dei quali viene presentato in un volume a sé. La traduzione di questa serie è curata da Isabella Nanni, che colgo l’occasione di ringraziare per avermi dato l’opportunità di leggere questa storia avvincente.
Nonostante il libro sia il terzo di dieci volumi, può essere tranquillamente letto come volume singolo, senza il timore di non riuscire a fare i giusti collegamenti.
Ma torniamo al libro: siamo a Londra nel 1810; in una taverna incontriamo subito il protagonista della vicenda, il Duca di Northfield, Graham Everly, visibilmente provato dall’ “incidente”, come lo chiama lui, avvenuto qualche mese prima. Quest’incidente altro non è che un tradimento da parte del suo migliore amico Simon, il Duca di Crestwood, trovato in una posizione compromettente con Margaret Rylon, sua fidanzata e promessa sposa da sette anni. Tutto questo, ha portato al matrimonio tra i due e alla rottura non solo del fidanzamento tra Margaret e Graham, con conseguente scandalo per entrambe le casate, ma anche all’allontanamento dei due amici. Da quel momento la vita di Graham si svolge al di fuori dagli incontri ufficiali in società, chiuso in taverna a evitare anche gli altri suoi amici.
Un giorno, Ewan Hoffstead (Duca di Donburrow) e Matthew Cornwallis (Duca di Tyndale) riescono a convincerlo ad andare in teatro a vedere uno spettacolo. Il che sarà fonte di disagio per il povero Northfield, perché al suo arrivo in teatro gli altri spettatori non possono fare a meno di puntare gli occhi su di lui e compatirlo.
Disagio che, per fortuna, dura poco: all’inizio dello spettacolo il duca e tutto il resto del pubblico rimangono affascinati dall’attrice protagonista, Lydia Ford, l’idolo del teatro londinese. Questa donna riaccende in Graham una fiamma che credeva sopita e a fine spettacolo decide di congratularsi di persona con l’attrice. Quello che nessuno sa è che l’attrice Lydia Ford nasconde una doppia identità: mentre sul palcoscenico interpreta un’attrice intraprendente e spigliata, nella vita reale è Lady Adelaide, zitella timidona figlia del defunto conte di Longford. 
Adelaide è molto sorpresa dal comportamento del duca, ma anche spaventata: e se Northfield la riconoscesse? La fortuna è dalla parte della giovane Lydia/Adelaide, perché Graham non la riconosce. Tuttavia, un paio di sere più tardi, Graham decide di partecipare ad un ballo. La storia si ripete: tutti gli occhi sono puntati su di lui. Per evitare di sentire pettegolezzi, il Duca di Northfield decide di invitare a ballare una delle “ragazze da tappezzeria”… Chi sarà la fortunata? Proprio lei, Lady Adelaide! La paura principale di Adelaide torna a farsi sentire: e se venisse scoperta?
Pian piano tra i due inizia a nascere una forte attrazione che confonderà il Duca di Northfield, perché a lui piacciono entrambe anche se così diverse l’una dall’altra. Riuscirà a scoprire la vera identità di Adelaide? Lascio a voi la curiosità di scoprirlo! 

“Il cuore non è qualcosa che si può controllare, no? Vogliamo ciò che vogliamo, non si presta a discussioni o negoziazioni. Nel nostro caso, ognuno di noi era spinto dalla necessità di non ferire nessun altro. E invece siamo rimasti tutti danneggiati.”

Mi è piaciuto il modo in cui l’autrice ha delineato i personaggi e la stessa storia, inserendo anche non pochi colpi di scena. Anche se il genere è un po’ fuori dalla mia comfort zone, è stata una bella lettura. Di certo recupererò i volumi precedenti, perché voglio approfondire la storia degli altri personaggi citati in questo. 
Una storia scorrevole, intensa, adatta a chi cerca un po’ di leggerezza. 

Anna Rita Coluccia

Il duca tradito

I volumi della serie:

  1. Il carisma del Duca
  2. Un Duca da scegliere
  3. Il Duca tradito

Anna Rita Coluccia
Seguimi
Latest posts by Anna Rita Coluccia (see all)
Anna Rita Coluccia

Anna Rita Coluccia

"Se vogliamo conoscere il senso dell'esistenza, dobbiamo aprire un libro" Collaboratrice di Booklandia