fbpx

Il Dio della Guerra – Vol. 2

di Moi Self –
Buongiorno a tutti! Come vi avevo accennato un po’ di tempo fa, stavo aspettando con trepidazione il secondo volume della tetralogia de “Il Dio della guerra”, scritto da Giulia Maria Lolicato con lo pseudonimo di Moi Self.
Devo ammettere che questo secondo capitolo, che vede ancora una volta protagonisti Nova e Kilian, mi ha piacevolmente stupito.
Non me l’aspettavo così avvincente.
Si riparte esattamente dal punto in cui si conclude il primo volume: Nova e Kilian proseguono la loro vita su strade (apparentemente) separate.
La nostra protagonista, letteralmente a pezzi per aver perso colui che crede essere l’amore della sua vita, viene accompagnata dal fedele Aidan in Arizona, sperando che possa ritrovare ed abbracciare gli unici parenti che le sono rimasti.
Prima di lasciarla completamente al suo destino, Aidan le porge un sacchettino: al suo interno c’è una catenina con un pendente a forma di cerchio, dono del Dio della guerra.
L’unica raccomandazione a riguardo, è quella di indossarlo e non separarsene mai; così, dopo essersi detti addio, Nova finalmente libera, va alla ricerca della sua famiglia.
Grazie ad un incontro fortuito con un ragazzo che si rivela essere al servizio degli zii, Nova scopre che questi ultimi sono proprietari di una grandissima fabbrica di tessuti, la Hale Manufacturing, e che sono molto ricchi; il ragazzo si offre di accompagnarla e dopo aver raggiunto Hale Manor, Nova viene accolta a braccia aperte da zii e cugini.
La vita di Nova cambia letteralmente, si ritrova ad essere servita e riverita, a passare le giornate in compagnia dei cugini Romildae, Alicia e Alec; nonostante tutto, non riesce a dimenticare Kilian e per dormire, a causa degli orrori vissuti in precedenza, ha bisogno di avere almeno una candela a tenere illuminata la stanza.
Dopo un anno vissuto dagli zii, Alec si dichiara nei confronti della cugina e le chiede di sposarlo: Nova, stupita, accetta la proposta di matrimonio anche se, in cuor suo, spera ancora che prima o poi rivedrà Kilian.
Da questo momento in poi ci sarà un susseguirsi di eventi e azioni che lasciano il lettore incollato alle pagine, con l’ansia di sapere cosa succederà dopo.
Giulia ha un modo di scrivere deciso, suggestivo; questo volume mi è piaciuto molto di più del precedente.
Chissà cosa avrà in serbo nei prossimi capitoli!

Anna Rita Coluccia

Gli altri volumi della serie:

Il Dio della Guerra - Vol. 2
Anna Rita Coluccia
Seguimi
Latest posts by Anna Rita Coluccia (see all)
Anna Rita Coluccia

Anna Rita Coluccia

"Se vogliamo conoscere il senso dell'esistenza, dobbiamo aprire un libro" Collaboratrice di Booklandia