fbpx

I fantasmi di Trieste

di Dušan Jelinčič –

Trieste è una collana con tante perle, tutte diverse tra loro, ma ognuna con il suo fascino sempre nuovo. Ci sono tanti modi per scrivere la sua storia e descrivere la sua quotidianità. Io lo faccio attraverso i suoi fantasmi. Che sono tanti e formano un mosaico eterogeneo e attraente, sempre luccicante di riflessi nuovi.”

Sono racconti brevi quelli di Dušan Jelinčič, triestino di lingua slovena e giornalista della RAI e ben introdotti dalle simpatiche illustrazioni di Elisabetta Damiani; racconti che mostrano più un aspetto di una città lasciata un po’ ai margini delle cronache di un’Italia troppo spesso avara di memoria.
Leggendo questo libro sembra di passeggiare per le strade della città adriatica e passeggiando può capitare di incontrare James Joyce appena uscito dalla Pasticceria Caffè Pirona in Largo Barriera Vecchia, oppure un certo Aron Hector Schmitz, alias Italo Svevo a braccetto con la moglie Livia, o i campioni dell’Unione, come chiamano i triestini la gloriosa squadra di calcio della loro città e molti altri personaggi di una Trieste che si va scolorendo nel tempo ma che sopravvive grazie alla memoria e alle suggestioni che libri come questo sanno suscitare.

Le città non sono un’entità astratta, ma sono fatte di persone e palazzi, di strade e ricordi. E questi sono a volte insostenibili. Allora ho voluto dare ai fantasmi astratti dei volti concreti, descrivendo storie e persone reali che hanno fatto, nel bene e nel male, la storia della mia città attraverso le proprie angosce, alcuni esorcizzandole, e altri invece uscendone sconfitti.”

Dušan Jelinčič ci accompagna dunque in passeggiata per le strade e attraverso il tempo, in questa città densa di Storia che ha visto il passaggio di tanti personaggi fra i quali molti scrittori, che ne fanno quasi una capitale della letteratura europea.
Si cammina nei primi decenni del novecento, successivi alla vittoria nella Grande Guerra e il passaggio di Trieste all’Italia e si arriva quasi ai giorni nostri, fra riflessioni e immagini che mostrano come una città così complessa possa cambiare cercando di sopravvivere al nuovo ruolo che gli ha assegnato la Storia.
Una serie di racconti per conoscere Trieste e i suoi personaggi ma non solo, uno spaccato di vita che se da queste parti può risultare unica, rimane in ogni caso un pezzo della nostra Storia.

Un’infinità di anime per una città che ne ha viste tante, e che vorrebbe finalmente vivere in pace, da città normale. Una città che aspetta sempre qualcosa, come il tenente Drogo nella fortezza Bastiani de Il deserto dei Tartari: forse quella pace interiore che arriverà solo quando i suoi fantasmi saranno sconfitti.”

Roberto Maestri

I fantasmi di Trieste
Roberto Maestri
Seguimi
Latest posts by Roberto Maestri (see all)
Roberto Maestri

Roberto Maestri

"Leggendo cerco me stesso". Collaboratore di Booklandia