fbpx

Gli scomparsi di Chiardiluna. L’Attraversaspecchi: 2

di Christelle Dabos – “Gli Scomparsi di Chiardiluna” è il secondo della saga dell’Attraversaspecchi di Christelle Dabos. E posso dire, tanto per cominciare, che mi è piaciuto tantissimo, molto più del primo!
Prima di tutto perché, pur essendo il secondo volume, invece di perdersi in giganteschi spiegoni per risolvere quello che nella prima parte della storia è rimasto in sospeso, è in realtà una corsa a perdifiato verso il finale. I personaggi si sviluppano enormemente e anche i rapporti tra di loro si evolvono (finalmente anche quello tra Thorn e Ofelia, lo so che anche voi non vedevate l’ora come me, siate sinceri) e si viene lanciati dentro un turbine di emozioni. Alcuni ruoli si ribaltano completamente e ci sono tantissime sorprese. Insomma, si chiude il libro sentendosi quasi orfani e con il morboso desiderio di continuare per sapere come andrà a finire.
La storia, in breve: Ofelia ha finalmente svelato la sua identità, e ora, insieme alla sua chaperon, la zia Roseline, lotta per affermare il suo ruolo a corte. All’improvviso viene notata dal Sire Faruk (lo spirito di famiglia del Polo) e diventa la sua lettrice di corte. Faruk, un essere antico dall’aspetto maestoso ma dalla memoria praticamente inesistente, spera in lei per recuperare i suoi ricordi e scoprire i misteri che avvolgono la sua vita. L’attività, però, non è priva di pericoli come ci si potrebbe aspettare. Ofelia si ritrova tirata dentro, suo malgrado, a una serie infinta di inganni e intrighi, senza poter distinguere quasi chi può danneggiarla da chi invece è dalla sua parte (e pure noi abbiamo diversi problemi, credetemi). Inoltre, il matrimonio con Thorn si avvicina, e tra i due sembra che le cose inizino forse ad assestarsi. Ofelia rischia la sua vita innumerevoli volte, a causa degli attacchi dei Miraggi, una famiglia in grado di fabbricare illusioni di ogni genere. C’è inoltre un mistero da risolvere: perché i nobili continuano a sparire senza lasciare traccia?
Improvvisamente ci ritroviamo ad amare follemente Ofelia e a fare appassionatamente il tifo per lei. Quest’esserino che sembra anonimo e maldestro, cela in sé una forza titanica.
In ogni caso, quello che ho amato di più è stato il suo cambiamento. Da bambina inizia a diventare donna e finalmente tira fuori la sua caparbietà e la sua intraprendenza doti che, da antipatica, la trasformano finalmente in una protagonista perfetta e in un’eroina molto più credibile. Sono molto felice che una donna forte sia la protagonista, il suo ruolo, per me, è davvero ispirante. Per non parlare delle schermaglie amorose tra lei e Thorn che ci arrivano addosso sempre senza preavviso, e che provocano più di un batticuore.
Mai come in questo libro, nulla è quello che sembra. Ma assolutamente nulla: preparatevi a rivalutare tutte le vostre certezze, e ad esclamare più di una volta “ma porc…!”
Ci sono sorprese in ogni capitolo e colpi di scena ad ogni angolo. Impossibile davvero smettere di leggerlo: le quasi 570 pagine scorrono via in un soffio, lasciandoci orfani del seguito che ci troveremo a bramare come nulla al mondo.

Chiara “Tuna” Cassanelli

Gli scomparsi di Chiardiluna. L'Attraversaspecchi: 2

Gli altri volumi della serie:

Chiara Cassanelli
Seguimi
Latest posts by Chiara Cassanelli (see all)
Chiara Cassanelli

Chiara Cassanelli

La felicità si puó trovare anche negli attimi più tenebrosi, se solo uno si ricorda...di accendere la luce!