fbpx

Don Camillo e il suo gregge

di Giovannino Guareschi
Buon grigiorno!!! Si….mattinata grigia e piovosa…..maccaja!!!
Questo libro è la seconda raccolta ufficiale dei racconti di Guareschi e dei suoi oramai famosi personaggi; i racconti uscivano settimanalmente sulla rivista “Il Candido” e raccontavano le vicende di un piccolo paese della bassa parmense e dei suoi strampalati e cocciuti abitanti.
Don Camillo e Peppone, il prete guerriero e il sindaco rosso sono diventati nel tempo il paradigma di un mondo, ma non solo loro perché, se è vero che le vicende principali ruotavano attorno a loro due in realtà c’era una montagna di comprimari che non avevano nulla da invidiare agli altri e che spesso hanno avuto il dono di una novella a loro dedicata. La bassa padana del secondo dopoguerra attraversata da forti passioni politiche, povertà e ricordi della resistenza. I tre anni di intermezzo tra la fine della guerra e l’inizio della repubblica hanno portato violenze, sopraffazioni e vendette che Guareschi narra in forma più o meno edulcorata ma non meno realistica.
Lo sguardo giornalistico del baffuto autore poi ci porta, con tatto e buon gusto, nelle vicende della cronaca di quegli anni; ci racconta così le elezioni del ’48 con lo scontra tra la DC e il Fronte Popolare coniando lo slogan (usato realmente sui manifesti elettorali): “Nel segreto della cabina elettorale, Dio ti vede e Stalin no!”.
Ci narra degli scioperi e delle battaglie per avere salari e condizioni migliori nelle campagne, ci racconta a modo suo dell’alluvione del Polesine e della morte del Piccolo Padre della Russia, ci racconta del grande cuore di persone che allora avevano poco ma erano ricchi di speranze e di buoni sentimenti nascosti sotto una faccia rude e due mani callose e di tante altre piccole vicende di un mondo piccolo che piccolo non è.
Il libro è un po’ più più grosso (400 pagine) del precedente e i racconti sono un pochino più lunghi e cupi rispetto al primo volume: ha sempre rappresentato una sfida per me che da bambino decidevo di affrontarlo e che spesso faticavo a finirlo perché non conoscevo ancora alcune sottigliezze che si nascondevano fra le sue pagine….

Ste Dussoni

don camillo e il suo gregge

Gli altri romanzi della serie

Seguimi

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza"
Collaboratore di Booklandia.
Ste Dussoni
Seguimi

Latest posts by Ste Dussoni (see all)

Ste Dussoni

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" Collaboratore di Booklandia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.