fbpx

Buona vita a tutti

di J.K.Rowling
Tra le tante letture che mi hanno fatto compagnia, confesso di non aver mai letto nulla di J. K. Rowling.
Va da sé, e non mi vergogno a dirlo, che non conosco nulla di Harry Potter e compagnia bella. Ciononostante, questo libro ha catturato la mia attenzione, sia per la brevità, che per il titolo (e con il maghetto non c’entra nulla). “Buona vita a tutti” altro non è che la trascrizione del discorso tenuto dalla stessa autrice alla cerimonia di laurea dell’università di Harvard nel 2008, durante il quale chiarisce in modo semplice ed esaustivo i benefici che può apportare il fallimento.
Potrebbe sembrare un controsenso, ma il fallimento, così come gli eventi positivi, fa parte della vita umana e J. K. Rowling si mette a nudo, parlando delle sue esperienze, specificando che la sua vita non è sempre stata facile: i genitori che non hanno appoggiato la sua scelta di studiare lettere classiche, il matrimonio difficile e una figlia da crescere sola … insomma, anche lei è un essere umano, come noi.

«Magari non vi capiterà di fallire in maniera altrettanto disastrosa, ma nella vita è inevitabile una certa dose di insuccesso. È impossibile vivere senza fallire in qualcosa, a meno di vivere così prudentemente che tanto varrebbe non vivere affatto… nel qual caso si fallirebbe in partenza. Fallire mi ha dato una sicurezza interiore che superando gli esami non avevo mai provato. Fallendo ho imparato cose su di me che non avrei potuto apprendere in nessun altro modo. Ho scoperto di possedere una grande forza di volontà e più disciplina di quanto sospettassi.»

Elemento altrettanto importante e conseguente al fallimento è l’immaginazione.
Attraverso l’immaginazione si può ripartire, rimettere a posto i pezzi e ricostruire la propria vita e non solo.

«Se sceglierete di usare il vostro prestigio e la vostra influenza per alzare la voce nell’interesse di chi non ha voce; se sceglierete di identificarvi non soltanto con i potenti, ma anche con i deboli; se conserverete la capacità di immaginarvi nei panni di chi non gode degli stessi privilegi, allora non saranno solo i famigliari orgogliosi a celebrare la vostra esistenza, bensì migliaia, milioni di persone la cui realtà avrete contribuito a modificare. »

A rendere piacevole la lettura, delle illustrazioni che arricchiscono il testo.
Da leggere e rileggere nei momenti “no” della vita, per ricordarci che dopo la pioggia esce sempre il sole, per tutti.

Anna Rita Coluccia

Buona vita a tutti
Anna Rita Coluccia
Seguimi
Latest posts by Anna Rita Coluccia (see all)
Anna Rita Coluccia

Anna Rita Coluccia

"Se vogliamo conoscere il senso dell'esistenza, dobbiamo aprire un libro" Collaboratrice di Booklandia