fbpx

Astronave ammiraglia

di Mike Resnick –
Buon giorno!!!
Pomeriggio caldo e assolato di Riviera, pomeriggio di primavera e di Milano – Sanremo che mi è appena transitata sotto casa e che ora mi godo in televisione.
Nel frattempo vi rompo le scatole, anzi…il belino come si dice in lingua locale, con questa mia ultima lettura che ho finito l’altro ieri ma che ho messo da parte per dedicarmi a qualche festeggiamento alcolico (il compleanno è sacro, specie se è il mio).
Veniamo a Resnick e alla sua banda di squinternati spaziali.
Pianeti, astronavi, battaglie, alieni e chi più ne ha più ne metta; un mix incredibile tra Star Trek e Guerre Stellari con moltissima azione. Ma Resnick non scrive solo per il suo divertimento o per intrattenere il pubblico (anche se è ovvio che se vuole essere letto deve essere accattivante) ma cerca di dare un significato a ciò che crea.
I suoi romanzi sono comunque legati tra di loro con un filo logico e soprattutto cronologico e prova ad immaginare un futuro di conquista delle stelle da parte dell’umanità ma anche di altre razze senzienti; una galassia molto popolata e sempre in guerra, scontri tra grandi imperi storie di rivolte, rivoluzioni e repressioni…..insomma la nostra Terra trasportata tra le stelle. Ogni libro racconta una parte di questa storia e ne sviluppa un tema; in questo caso si parla di tortura e di legittimazione dell’uso….quando, se è possibile e se è utile….un tema eticamente complesso.
Un gruppo di ribelli decide di buttare giù il corrotto governo della Repubblica (galattica, ovviamente) e per portare a termine il loro colossale obbiettivo devono combattere e inventarsi ogni sorta di astuzia nei confronti di un nemico che immensamente più forte (800 astronavi malridotte contro 3.517.000….. leggermente sproporzionati), eppure si può fare anche a costo di dover ricorrere alle bassezze più abiette, o forse no???
Tutto qui??? beh….troppo semplice! Ma non vi dico altro tranne che nuovi nemici sono sempre in agguato e tramano nell’ombra.
Un appunto comico…..Resnick crea una razza aliena nemica dell’umanità con i quali la guerra è di quelle infinite e come la chiama??? I TERONI……. magari il traduttore poteva anche pensare a qualche modifica per il pubblico italiano?
Così, è solo un piccolo suggerimento

Ste Dussoni


Astronave ammiraglia
Seguimi

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza"
Collaboratore di Booklandia.
Ste Dussoni
Seguimi

Latest posts by Ste Dussoni (see all)

Ste Dussoni

Ste Dussoni

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza" Collaboratore di Booklandia.