fbpx

Aglio, olio e assassino

di Pino Imperatore –
Scusate, ma uno che è amante dei libri gialli, quando si trova sulla copertina di un libro un coltello da cucina insanguinato con a fianco un peperoncino ed il titolo “Aglio, olio e assassino”, non può fare a meno di appropriarsi del testo!
Premetto che questo scrittore italiano non lo conosco, ma mi sono fatta trascinare dal titolo che mi ha incuriosita ed anche fatta sorridere.
Giusto due notizie sull’autore: Pino Imperatore vive in Campania, ha scritto quattro romanzi ed ha vinto diversi premi per la scrittura umoristica.
Le vicende di questo romanzo si svolgono a Mergellina, quartiere di Napoli, dove la famiglia Vitiello gestisce la premiata trattoria Parthenope, alla quale si recano spesso l’ispettore Gianni Scapece e il commissario Improta. Nel periodo che precede il Natale, Napoli è turbata dall’omicidio di un ragazzo, il cui corpo viene  ritrovato “condito” con aglio, olio e peperoncino. Per riuscire a trovare una risposta l’ispettore si vede costretto a scavare tra simboli, leggende e credenze della cultura partenopea. Emerge fin da subito il tono semplice e scorrevole con cui sono narrati i fatti, tono che non risulta mai essere pesante e a volte vengono inseriti degli intercalari in napoletano.
Mi è piaciuto molto trovare all’interno del testo dei riferimenti a fatti storici, che risultano essere perfettamente contestualizzati e vanno ad arricchire lo sviluppo della trama.
Grazie a questo suo modo di scrivere, tra il macabro e lo scherzoso, l’autore riesce sempre a tenere incollato a sé il lettore.
Altro punto di forza, secondo me, è stata la capacità di unire elementi delittuosi a quelli gastronomici della premiata trattoria Parthenope.
Aglio, olio e assassino” è un giallo, intenso, ironico….insomma perfetto e a voi tutti amanti del genere ve lo consiglio vivamente!!!

Monica Margarini

L’arma cadde sul pavimento.
Il cordoncino vibrò e si spezzò.
Il bassorilievo dei Re Magi e la statuina del Bambin Gesù si staccarono dai ganci.
Il bambinello fece una serie di capriole nell’aria e andò a depositarsi sul presepe, proprio nel posto in cui doveva stare: sul mucchietto di paglia fra la Madonna e san Giuseppe.
«Miracolo!» esultò Nonno Ciccio.

aglio olio e assassino
Seguimi

Booklandia

“Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso”
Il blog di chi ama leggere
Booklandia
Seguimi

Latest posts by Booklandia (see all)

Booklandia

Booklandia

“Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso” Il blog di chi ama leggere