fbpx

438 giorni

di Jonathan Franklin –
Ciao a tutti! Questa è la mia prima recensione, e parto dall’ultimo libro che ho letto in questo periodo. Si tratta del resoconto, quasi documentaristico, di una incredibile avventura : quella del pescatore di squali Salvador Alvarenga, un messicano 36enne che, dopo essersi imbattuto in una terribile tempesta a bordo della sua imbarcazione, va alla deriva e sopravvive all’oceano per 438 giorni.
Il giornalista Jonathan Franklin è stato con lui quasi un anno, per raccogliere la sua testimonianza e ricostruire la sua straordinaria impresa. Alvarenga, il 18 novembre 2012, insieme al giovane compagno Ezequiel Cordoba, lascia le coste del Messico per una battuta di pesca.
Ma una terribile tempesta lì sorprende, spingendo la barca nel cuore dell’oceano Pacifico. La burrasca ha danneggiato il motore ed i sistemi di comunicazione sono fuori uso: inizia così l’incubo dei due pescatori, in balia delle correnti, delle tempeste e delle onde.
Alvarenga non vedrà terra ferma per 14 mesi: percorrerà oltre 10.000 kilometri in mare, durante i quali perderà il suo compagno, imparerà a procacciarsi acqua e cibo con le pochissime risorse a sua disposizione e rischierà di perdere la ragione per colpa della desolazione e della solitudine.
Il racconto fluisce lineare, senza descrizioni altisonanti o colpi di scena determinati e senza mai scadere nella morbosità che questo tipo di racconti può suscitare.
Stupisce la semplicità della narrazione: con poche parole, siamo trasportati in una realtà fatta di oceano, stelle e speranza.
Lo stesso protagonista, è capace di infonderci la capacità di credere che tutto finirà bene, così come riesce, con le sue semplici descrizioni riportate dal giornalista, a farci percepire la sua sete o il suo essere affamato. Saperlo, infine, sano e salvo sulla terra ferma, mi ha lasciata con una sensazione ambivalente: il mondo di Alvarenga sarebbe per sempre stato sull’oceano.

Camilla Dagnino


Naufrago riappare dopo 13 mesi sulle isole Marshal


438 giorni

Camilla Dagnino

"Non esiste vento contrario per chi sa posizionare le vele"
Collaboratrice di Booklandia.
Camilla Dagnino

Latest posts by Camilla Dagnino (see all)

Camilla Dagnino

Camilla Dagnino

"Non esiste vento contrario per chi sa posizionare le vele" Collaboratrice di Booklandia.